Mercoledì 03 Febbraio 2010 ore 14,30

IL RESTAURO DEI BORGHI ANTICHI: METODI ED INTERVENTI DI ECCELLENZA NEL RECUPERO DELLA TRADIZIONE.

Organizzato da Borghi srl in collaborazione con MADE expo ed  ARCo (Associazione per lo Studio, la Conservazione, il Recupero e il Consolidamento del Patrimonio costruito)

La migrazione dalla campagna alla città che ha caratterizzato il Novecento, specie nella sua seconda metà, ha causato la marginalizzazione e talvolta l’abbandono di nuclei e centri storici sparsi nel territorio.
Oggi, grazie ad un mercato che vede nel patrimonio storico il luogo ideale dell’abitare – sia permanente che temporaneo – è in pieno corso il recupero a scopo abitativo dei centri storici maggiori, delle “città d’arte” e delle case rurali. L’incontro promosso dall’ARCo si propone di fare il punto su questa nuova forma di recupero, mettendo a confronto alcune esperienze significative. I modi del recupero fisico (edilizio, urbano, tecnologico e ambientale) sono cruciali per il successo delle iniziative. Infatti, in contesti che sono generalmente di architettura “povera”, un recupero poco attento può facilmente compromettere la materia edilizia, distruggendo in questo modo le qualità che hanno dato origine all’interesse insediativo.

 14,30 Introduzione: Maria Grazia Filetici (vicepresidente di ARCo)

15,00 Atlanti e manuali per il recupero dei centri storici in Sardegna: Antonello Sanna

15,20 Il Museo Diffuso e la riqualificazione del centro storico di Arsoli (Rm): Alessandra Centroni e Giovanni Manieri Elia

15,40 Borghi storici in Liguria tra restauri progettati e interventi “spontanei”: Stefano Musso

16,00 Centri minori e danneggiamento sismico: metodologia di analisi del costruito murario storico, il caso di Villa Sant’Angelo (L’Aquila): Caterina Carocci

16,20 Borghi e territorio: metodologia di analisi: Maria Cristina Costa

16,40 Lacune e contraddizioni nella normativa della tutela dei centri storici: Stefania Cancellieri

17,00 Quando il restauro diventa la nuova frontiera della tradizione e conclusioni: Maria Grazia Filetici