Una mano ai più piccoli: approvata la Legge a sostegno dei Piccoli Comuni

La Proposta di Legge a sostegno dei Piccoli Comuni, che ha come primo firmatario Ermete Realacci, è stata approvata dalla Camera dei Deputati, praticamente all’unanimità. Si tratta di un pacchetto […]

La Proposta di Legge a sostegno dei Piccoli Comuni, che ha come primo firmatario Ermete Realacci, è stata approvata dalla Camera dei Deputati, praticamente all’unanimità.

Si tratta di un pacchetto di misure atte a sostenere e valorizzare 5.835 piccoli centri del nostro Paese, per favorirne la riqualificazione e il recupero.

Obiettivi principali della legge:

  • promuovere lo sviluppo sostenibile economico, sociale, ambientale e culturale;
  • incentivare l’equilibrio demografico del Paese, favorendo la residenza nei piccoli comuni, con particolare riguardo per quei centri collocati in aree interessate da fenomeni di dissesto idrogeologico, in stato di grave arretratezza economica, o nei quali si sia verificato un significativo decremento della popolazione residente;
  • incentivare la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturale, rurale, storico, culturale e architettonico, individuando all’interno dei centri storici, le zone di particolare pregio, da riqualificare con interventi pubblici e privati, che sempre rispettino le tipologie delle strutture originarie;
  • prevedere l’installazione di una Banda Ultra Larga in quei piccoli comuni per i quali non vi è interesse, da parte degli operatori, a realizzare reti di connessione veloce e ultraveloce;
  • promuovere l’intesa tra Governo, ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), Federazione Italiana Editori Giornali e i rappresentanti delle agenzie di distribuzione della stampa quotidiana, affinché sia garantita la vendita dei quotidiani;
  • incentivare e sostenere il consumo e la commercializzazione di prodotti agroalimentari provenienti da filiera corta o a chilometro utile (quelli il cui luogo di produzione, di coltivazione o di allevamento della materia prima, sia situato entro 70 chilometri da quello di vendita), riducendo così al massimo l’inquinamento in fase di trasporto. 

 

La Legge in DIECI punti cardine.

Il Disegno di Legge COMPLETO.